La più bella del mondo

Se ieri siete stati incollati al televisore per 3 ore come me, allora sapete sicuramente di cosa sto parlando.

Il sono sempre stata una di quelle che Benigni lo ha amato/odiato, soprattutto in tempi remoti. Ma dico, ora, ora come si fa a non amarlo. Qui non c’entrano idee politiche, destra, sinistra, nord, sud…dopo la grandissima lezione che ci ha fatto ieri sera sulla nostra italianità…tutto ciò diventa superfluo.

Ovviamente non sono mancate le battutine pungenti e sempre azzeccate a Berlusconi, affetto da una strana malattia “la sacra sindrome”!

È stato un crescendo di emozioni, col suo modo di parlare e spiegare le cose che anche un bimbo le capirebbe. Con la sua ingenuità, il suo stupore, è riuscito ad emozionare milioni di italiani semplicemente leggendo e spiegando “quello che già era nostro“.

Io la Costituzione l’ho studiata, si studia a scuola, chi fa diritto lo sa bene. Io però non mi ero mai soffermata sulla bellezza e la poesia di quei “versi” come li ha definiti Benigni, sulla storia che c’è dietro, sulle persone e personalità che l’hanno partorita.

Alla lettura dell‘articolo 3 e il suo commento, mi si sono letteralmente aperti i rubinetti (non che durante tutto il resto della serata siano stati chiusi eh).

 

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

 

È IMAGINE di John Lennon 30anni prima!

In un momento come questo, in cui tutti vorremmo scappare dal nostro paese, quello di ieri sera è stato un evento rigenerante, che ci ha fatto capire che non dobbiamo dare per scontate tante cose che oggi viviamo, grazie al sangue di tanti italiani che credevano in qualcosa.

Il nostro premio Oscar insomma, ci ha fatto una bella lezione di patriottismo, con una solennità ed una delicatezza unica.

Grazie

 

 

Annunci

2 thoughts on “La più bella del mondo

  1. Senza tuo tweet non ho potuto sentire questa bella lettura. In Messico abbiamo dimenticato anche la poesia della Costituzione… Ho cercare il video in youtube e domani lo vedo nella sua totalità. Grazie bambola! Saluti di Messico 🙂

Lascia un commento qui! Risponderò al più presto! Grazie ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...